Risorse

Credito d’imposta per pagamenti tracciabili

Il Centro Studi Confindustria (Csc) si è espresso a favore dei pagamenti tracciabili, contro l’uso dei contanti, e ha proposto di creare un credito di imposta del 2% al cliente che paga con carte di credito, debito e prepagate nominative o con bonifico bancario.

Segnalazioni di movimenti di contanti superiori a 10.000 euro

Dal 2 settembre 2019, banche e intermediari finanziari hanno l'obbligo di controllare le movimentazioni in contanti superiori a 10.000 euro al fine di comunicare periodicamente e mensilmente tali “sforamenti” all’Unità di informazione finanziaria. Entro il 16.09.2019 devono, infatti, essere comunicati tutte le movimentazioni relative ai 5 mesi precedenti. Tali segnalazioni serviranno a individuare con più precisione i soggetti a cui inviare le segnalazioni di operazioni sospette.

Nuovi reati-presupposto di cui alla Legge 231

La D.Lgs. 231/2001 comporta la responsabilità dell’ente per eventuali reati-presupposto commessi da parte di un soggetto apicale o sottoposto facente parte dell’organizzazione dell’ente stesso. Alle fattispecie introdotte dallo stesso decreto ne sono state aggiunte molte altre: da ultimo la L. 3/2019 ha introdotto tra i delitti contro la Pubblica Amministrazione il “traffico di influenze illecite” e la L. 39/2019 ha aggiunto la fattispecie della frode in competizioni sportive e di esercizio abusivo di gioco o scommessa.

Nessun avvio sperimentale per i nuovi Isa

Durante un’interrogazione parlamentare il Ministro dell’Economia ha affermato che non ci sarà un avvio “soft” o “depotenziato” per i nuovi indici di affidabilità fiscale (Isa). A tal proposito, il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti (Cndcec) aveva chiesto di rendere sperimentale, per l’anno 2018, i nuovi Isa.

Page 3 of 93