Risorse

Super - Iper ammortamento

Prorogate le disposizioni della legge di Stabilità 2016 in materia di maggiorazione del costo di acquisizione di beni strumentali nuovi con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria: le stesse si applicano anche agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, esclusi i veicoli e gli altri mezzi di trasporto che siano ad uso promiscuo o non siano utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell'attività propria dell'impresa, effettuati entro il 31 dicembre 2017, ovvero entro il 30 giugno 2018.

Contribuenti in contabilità semplificata regime di cassa

Si modifica, a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2016, il regime fiscale semplificato previsto per le imprese minori con l’introduzione, per le imprese individuali e per le società di persone in contabilità semplificata, del principio di cassa per la rilevazione delle componenti positive e negative di reddito, in luogo del principio di competenza.

Credito di imposta per ricerca e sviluppo

Si interviene sulla disciplina del credito di imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo, pari al 25% dell’eccedenza della spesa per investimenti effettuati rispetto alla media degli stessi realizzati nel periodo 2012-2014 e riservato alle imprese che nel periodo 2015-2019, investono in attività di ricerca e sviluppo.

Investimenti in start-up e PMI innovative

Il beneficio, da transitorio (periodo 2012-2016), diventa beneficio a regime. La misura viene incrementata al 30%. Elevato il limite massimo dell’importo su cui applicare la detrazione IRPEF, da 500.000 a un milione di euro. Viene prolungato da due a tre anni il periodo in cui deve essere mantenuto l’investimento per aver diritto al beneficio sia ai fini IRPEF che IRES. L’efficacia delle disposizioni è subordinata all’acquisizione dell’autorizzazione della Commissione europea. Viene, inoltre, escluso l’attuale requisito richiesto (operatività inferiore a sette anni delle PMI) ai fini dell’applicazione automatica delle agevolazioni di cui sopra. Infine, si esonera dal pagamento delle imposte di bollo (e dei diritti di segreteria) l’atto costitutivo delle start up innovative, laddove si tratti di atto pubblico ovvero atto sottoscritto con le modalità previste dal Codice dell'amministrazione digitale (redatti dal 2015 secondo un modello uniforme adottato con decreto del Ministro dello sviluppo economico e così trasmessi al competente ufficio del registro delle imprese).

Page 2 of 6