Risorse

Transfer pricing

L'art. 59 D.L. 50/2017 ha sostituito l'art. 110, c.7 Tuir in tema di accertamento delle imposte dirette nelle operazioni infragruppo con controparti estere. In particolare, prevede che i componenti di reddito siano determinati con riferimento alle condizioni e ai prezzi che sarebbero stati pattuiti tra soggetti indipendenti operanti in condizioni di libera concorrenza e in circostanze comparabili, viene quindi eliminato il riferimento alla determinazione dei prezzi sulla base del valore normale dei beni ceduti.

Responsabilità del liquidatore

La Cassazione, con la sentenza n. 23161 dell' 11.05.2017 ha dichiarato che il liquidatore non risponde dell'evasione fiscale solo per la mancanza di attivo o quando ha pagato crediti ritenuti per legge di rango superiore. Il professionista non può tentare di salvare l'azienda pagando altri debiti e rilanciando l'attività senza dare precedenza all'Erario.

Regime IRI e imprese minori

Le imprese in contabilità semplificata sono chiamate, dal 2017, a valutare l'opportunità di passaggio alla contabilità ordinaria per usufruire dell'eventuale tassazione Irap con il metodo dei soggetti Ires, dei vantaggi relativi all'Ace, del riporto delle perdite a nuovo per 5 anni, ma anche per evitare il regime di cassa o per optare per il regime di tassazione del reddito mediante Iri. Nello specifico, tale ultima opzione per il 2017 dovrà essere effettuata nel modello Redditi 2018 relativo al 2017. Fra gli aspetti controversi relativi all'adesione al regime figura la questione dell'imposizione Irpef degli utili prelevati, dal momento che ad oggi non risultano chiare le modalità di attribuzione tra i vari soggetti coinvolti.

Dichiarazioni da presentare nella liquidazione della società

Il trattamento fiscale delle imposte in caso di liquidazione di società si diversifica in funzione della tipologia societaria e del momento in cui interviene la cessazione. In caso di liquidazioni di società ed enti soggetti all'Ires, il liquidatore deve presentare la dichiarazione telematica relativa all'intervallo di tempo compreso tra l'inizio del periodo d'imposta e la data in cui si determinano gli effetti dello scioglimento della società, ovvero per le imprese individuali la data indicata nella dichiarazione presentata, entro l'ultimo giorno del nono mese successivo. Il liquidatore inoltre deve presentare la dichiarazione relativa al risultato finale delle operazioni di liquidazione entro i 9 mesi successivi alla chiusura della liquidazione o al deposito del bilancio finale.

Page 2 of 3