Risorse

Scioglimento di società semplice e assegnazione beni

La Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate, in risposta all'interpello n. 901-527/2017, ha chiarito che, in caso di scioglimento di una società semplice e assegnazione ai soci di beni immobili posseduti da oltre 5 anni, non si genera reddito imponibile nè sulla società nè in capo ai soci.

Deduzione costi di sponsorizzazione associazioni e società sportive

Secondo alcune sentenze della Corte di Cassazione in tema di costi di sponsorizzazione (sentenze n. 21333, 14235 e 8981 del 2017), si ritengono inerenti e congrue ai fini della deduzione, per presunzione assoluta, le spese sostenute verso le associazioni sportive dilettantistiche e le società sportive dilettantistiche fino all’importo annuo di 200.000 euro (art. 90 L. 289/2002). Tuttavia, questo principio è spesso disatteso dall’Amministrazione Finanziaria. Ora, a seguito del recente orientamento della Suprema Corte, non è più a carico del contribuente l’onere di provare l’inerenza e la congruità del costo. Se il contribuente è chiamato a fornire dimostrazione dell’esistenza della sponsorizzazione, occorre produrre tutta la documentazione, compresa la pubblicità effettuata tramite banner su siti web. Se si opera in ambito sportivo la società sponsor deve verificare che il soggetto da sponsorizzare sia riconosciuta dal Coni e affiliato alle federazioni sportive nazionali.

Spesometro entro il 6 aprile 2018

Il provvedimento con cui vengono recepite in forma definitiva le semplificazioni introdotte dal DL 148/2017 ha stabilito che ci sarà tempo fino allo 06/04/2018 per inviare la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017. Lo stesso termine è valido anche per la trasmissione telematica opzionale dei dati delle fatture emesse e ricevute e per le relative variazioni. Tra le nuove misure introdotte dal DL 148/2017, finalizzate ad alleggerire gli adempimenti per imprese e professionisti, vi è la possibilità di comunicare i dati riepilogativi per le fatture emesse e ricevute di importo inferiore a 300 Euro, diventa inoltre facoltativa la scelta di trasmettere i dati con cadenza trimestrale o semestrale.

Addebito interessi passivi annuali

Si ricorda che il mondo bancario dal 1 ottobre 2016 ha recepito la nuova normativa sui conti correnti bancari come prevista dall’art. 120 del Testo Unico Bancario modificato per effetto dell’art. 17-bis del D.L. 14/2/2016 n. 18 e del relativo decreto di attuazione (Comitato Interministeriale Credito e Risparmio n. 343 del 3 agosto 2016).

Page 1 of 2