Risorse

Inasprimento pene per reati tributari

Il decreto fiscale, collegato alla prossima legge di Bilancio, prevede l’inasprimento delle pene per i reati tributari, fra i punti principali si segnalano: - Decreto 231 esteso ai reati tributari. - Applicazione della confisca per sproporzione. - Carcere più pesante per gli evasori e innalzamento dell’area di rilevanza penale.

Invalidità del contratto di co.co.co.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 25582/2019, ha affermato che, in caso di rapporto di collaborazione coordinata e continuativa dichiarato invalido, deve essere prevista sia la trasformazione del contratto in uno a tempo indeterminato sia l’indennità compresa tra 2,5 e 6 mensilità di retribuzione.

Incentivi all'utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili

Al fine di favorire i pagamenti tracciabili e contrastare, quindi, l’evasione fiscale, il Governo sta valutando l’opportunità di inserire una detrazione pari al 19% (su un importo complessivo di spesa annua di 2.500 euro) sulle spese in settori considerati ad alto rischio di evasione e una restituzione mensile o trimestrale degli importi spesi con moneta elettronica direttamente sull’estratto conto, in una misura compresa tra il 2% e il 4%.