News

Fallimento doloso e responsabilità di sindaci ed amministratori

La sentenza n.52433/2017 della Corte di Cassazione ha ritenuto che i comportamenti e le operazioni poste in essere dal collegio sindacale e dagli amministratori, che potrebbero rilevarsi poi pericolose o portatrici di dissesto fallimentare, possono integrare per tali soggetti la commissione del reato di fallimento doloso. Per evitare tale possibile imputazione questi ultimi sono tenuti ad attuare una politica invasiva o frenante per ogni tipologia di operazione societaria che potrebbe essere causa del fallimento o l'effetto scatenante.

Cassa negativa e acceramento induttivo

La Cassazione, con sentenza n. 25289 del 25-10-2017, ha afferamto che la sussistenza di un saldo negativo di cassa, oltre a costituire un'anomalia contabile, fa presumere l'esistenza di ricavi non contabilizzati in misura pari al disavanzo, legittimando l'accertamento induttivo. E' inattendibile infatti la contabilità dalla quale risulti che le voci di spesa sono di entità superiore a quella degli introiti di cassa.

Detrazione IVA e dichiarazione integrativa

Fatte salve le eventuali modifiche al DL 148/2017, nell'ipotesi in cui una fattura di acquisto del 2017 sia registrata oltre il 30/04/2018, termine di presentazione della dichiarazione IVA 2017, non sarà possibile la detrazione dell'imposta nel 2017. Si potrà ovviare mediante una dichiarazione integrativa che, per il periodo d'imposta 2017, dovrà essere presentata tassativamente non oltre il 31/12/2024.

No alla fattura elettronica per minimi e forfettari

Il disegno di legge di Bilancio 2018 stabilisce che l'obbligo generalizzato della fattura elettronica tra soggetti passivi IVA residenti e soggetti stabiliti in Italia, che decorre dal 01.01.2019, non è previsto per i contribuenti minori che rientrano nei vecchi minimi e per coloro che applicano il regime forfettario. La fattura elettronica non sarà utilizzata inoltre per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. Per queste operazioni i contribuenti trasmetteranno telematicamente i relativi dati mensilmente entro il 5 del mese successivo alla data del documento.

Page 1 of 54