News

Sanzione per omessa applicazione del reverse charge

Il D.Lgs. n. 158/2015, relativo alla revisione del sistema sanzionatorio penale e amministrativo, ha precisato che la sanzione per l’omessa applicazione del reverse charge sarà dovuta in misura fissa, in linea con i principi di proporzionalità. Decade, quindi, la precedente applicazione della sanzione del 100% al 200% dell’imposta non evidenziata in fattura.

Rivalutazione beni e terreni

La Legge di Stabilità 2016, come licenziata dal Parlamento, ha riaperto la possibilità di rideterminare il costo delle partecipazioni e dei terreni. Posto il versamento della prima e unica rata dell’imposta sostitutiva e della perizia al 30.06.2016, va presupposta che il possesso dei beni sia effettivo al 1.01.2016.

Deducibilità costi da fatture inesistenti

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 42994/2015, ha affermato che non si possono ritenere deducibili i costi derivanti da fatture soggettivamente inesistenti ai fini penali poiché le regole sui costi da reato trovano applicazione solamente nell’accertamento tributario. Tali somme possono, quindi, essere sottoposte a sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente.

Note di accredito Iva per le procedure fallimentari

Il disegno di Legge di Stabilità 2016 allinea la disciplina in materia di recupero Iva sui crediti insoluti relativi a clienti assoggettati a procedure concorsuali all’art. 101 del Tuir, che disciplina la deducibilità del reddito delle perdite sui crediti. La modifica consente l’accredito dell’Iva addebitata e non incassata dal creditore senza dover aspettare i tempi necessari per la conclusione dell’iter concorsuale. La nuova disciplina, se confermata dal Parlamento, sarà applicabile solo per le operazioni effettuate a partire dal 1.01.2017.

Page 1 of 2