News

Riforma dei reati tributari all`esame della Corte di Giustizia Europea

Il Gip di Varese, con l’ordinanza 31.10.2015, ha rinviato alla Corte di Giustizia Europea le modifiche attuate dalla riforma dei reati tributari. Tra i maggiori punti critici vi è l’innalzamento della soglia di rilevanza penale per l’omesso versamento dell’IVA al “considerevole” importo di 250.000 euro; l’introduzione di una nuova causa di non punibilità, ossia il totale pagamento del debito tributario e relative sanzioni, che potrebbe portare alla scelta da parte delle imprese di posticipare il versamento; la differenza, relativamente alla frode fiscale, tra la soglia italiana pari a 250.000 euro e quella della convenzione per la Protezione degli interessi finanziari pari a 50.000 euro.