News

Mancato reverse charge e rimborso IVA

La corte di giustizia UE con la sentenza del 26/04/2017 ha precisato che la mancata applicazione del reverse charge deve consentire al contribuente di richiedere il rimborso dell'Iva indebitamente versata direttamente all'Ufficio, qualora il rimborso dell'imposta sia ineseguibile o eccessivamente difficoltoso. Qualora lo Stato non abbia subito alcun danno erariale e non sussistano indizi di frode fiscale, il mancato assolvimente dell'Iva mediante inversione contabile non comporta l'applicazione automatica della sanzione amministrativa.

Detrazione 65% per riqualificazione energetica di edifici

L'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) ha fornito chiarimenti in merito alla detrazione del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici relativa al 2017. In particolare, rientra nell'agevolazione la parcella dei professionisti per la redazione dell'attestato di prestazione energetica. Inoltre, la documentazione per l'asseverazione dell'attestato può essere redatta da un qualsiasi tecnico abilitato alla progettazione di edifici e impianti, nell'ambito delle competenze a lui attribuite, e iscritto nello specifico ordine o collegio professionale.

Regime semplificato per le imprese di minori dimensioni

L'Agenzia delle Entrate, con la circolare n.11/E 2017, ha chiarito che il nuovo regime semplificato applicato dalle imprese di minori dimensioni sarà "ibrido", seguirà sia il criterio di cassa sia quello per competenza. Solo gli acquisti di merci, i beni impiegati nel processo produttivo, le utenze, i materiali di consumo, i tributi comunali deducibili, le spese di assicurazione e gli interessi passivi seguiranno il criterio di cassa. Inoltre, il reddito determinato nel primo periodo di applicazione del regime deve essere sterilizzato dal componente negativo relativo alla deduzione delle giacenze di magazzino.

Responsabilità socio di Srl

Il Tribunale di Milano, con la sentenza n.3465 del 23/03/2017, ha affermato che deve essere considerata nulla la delibera di una società a responsabilità limitata che impone ai soci obblighi patrimoniali ulteriori rispetto ai conferimenti, in quanto viola il principio costituitivo delle società di capitali di limitare la responsabilità dei soci nella misura del capitale sottoscritto.

Page 1 of 2