News

Modello organizzativo 231 e organismo di vigilanza

E' allo studio del Governo la possibilità di predisporre un disegno di legge che prevede l’obbligatorietà del modello organizzativo 231 e dell’organismo di vigilanza, al fine di prevenire gli illeciti mediante un’adeguata organizzazione interna. Tali obblighi saranno a carico di tutte le società a responsabilità limitata, alle società per azioni, alle società in accomandita per azioni, alle società cooperative e a quelle consortili che, anche solo in uno degli ultimi 3 esercizi, abbiano riportato un totale dell’attivo dello stato patrimoniale non inferiore a 4,4 milioni di euro o ricavi delle vendite e delle prestazioni non inferiori a 8,8 milioni.

Bonus formazione 4.0

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare 3.12.2018, n. 412088, ha fornito chiarimenti in merito alla fruizione del credito d’imposta per la formazione 4.0. In particolare, il deposito all’Ispettorato del lavoro del contratto collettivo aziendale o territoriale, che disciplina l’attività formativa 4.0, può avvenire entro il 31.12, anche successivamente all’effettivo svolgimento dell’attività formativa. Il credito d’imposta può essere fruito anche da imprese che non abbiano ancora effettuato investimenti in beni agevolabili. E' possibile fruire del credito anche per la formazione e-learning, ma con l’obbligo di assicurare in forma interattiva l’effettiva e continua partecipazione del personale impegnato.