Acconto IVA 2013

Acconto IVA 2013

I soggetti titolari di partita IVA devono versare l’acconto Iva entro il 27 dicembre di ogni anno. A tal fine hanno a disposizione tre modalità alternative di calcolo, a seconda che vengano utilizzati dati storici, dati previsionali o dati effettivi. In ogni caso l’acconto non deve essere versato se l’importo calcolato risulta inferiore a 103,29 euro. Inoltre i contribuenti trimestrali non devono computare gli interessi in misura pari all’1%.

Peraltro non sono tenuti al versamento i contribuenti:

  • che hanno iniziato l’attività nel corso del 2013;
  • che hanno cessato l’attività entro il 30 novembre, se contribuenti mensili, o entro il 30 settembre se contribuenti trimestrali;
  • che nell’ultimo periodo dell’anno precedente (dicembre per i mensili, quarto trimestre o dichiarazione annuale per i trimestrali) sono risultati a credito;
  • che prevedono di chiudere l’ultimo periodo dell’anno in corso con un credito;
  • i contribuenti minimi (di cui all'art. 1 co. 96 - 117 della L. 244/2007);
  • che hanno effettuato esclusivamente operazioni esenti o non imponibili.

L’acconto può, dunque, essere calcolato utilizzando uno dei metodi illustrati nel seguente documento.