No alla fattura elettronica per minimi e forfettari

No alla fattura elettronica per minimi e forfettari

Il disegno di legge di Bilancio 2018 stabilisce che l'obbligo generalizzato della fattura elettronica tra soggetti passivi IVA residenti e soggetti stabiliti in Italia, che decorre dal 01.01.2019, non è previsto per i contribuenti minori che rientrano nei vecchi minimi e per coloro che applicano il regime forfettario.
La fattura elettronica non sarà utilizzata inoltre per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. Per queste operazioni i contribuenti trasmetteranno telematicamente i relativi dati mensilmente entro il 5 del mese successivo alla data del documento.