Fallimento doloso e responsabilità di sindaci ed amministratori

Fallimento doloso e responsabilità di sindaci ed amministratori

La sentenza n.52433/2017 della Corte di Cassazione ha ritenuto che i comportamenti e le operazioni poste in essere dal collegio sindacale e dagli amministratori, che potrebbero rilevarsi poi pericolose o portatrici di dissesto fallimentare, possono integrare per tali soggetti la commissione del reato di fallimento doloso. Per evitare tale possibile imputazione questi ultimi sono tenuti ad attuare una politica invasiva o frenante per ogni tipologia di operazione societaria che potrebbe essere causa del fallimento o l'effetto scatenante.