Notifica nulla se inviata al vecchio domicilio del contribuente

Notifica nulla se inviata al vecchio domicilio del contribuente

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza 05/06/2018 n.14280, ha affermato che è sbagliato notificare un avviso di accertamento all'indirizzo risultante nell'ultima dichiarazione dei redditi, se successivamente è stata presentata la comunicazione di variazione dati IVA con l'indicazione di un nuovo domicilio. Tale documento, infatti, è considerato idoneo ad informare l'amministrazione del luogo scelto per la notifica dei provvedimenti.