Modello organizzativo 231 e organismo di vigilanza

Modello organizzativo 231 e organismo di vigilanza

E' allo studio del Governo la possibilità di predisporre un disegno di legge che prevede l’obbligatorietà del modello organizzativo 231 e dell’organismo di vigilanza, al fine di prevenire gli illeciti mediante un’adeguata organizzazione interna. Tali obblighi saranno a carico di tutte le società a responsabilità limitata, alle società per azioni, alle società in accomandita per azioni, alle società cooperative e a quelle consortili che, anche solo in uno degli ultimi 3 esercizi, abbiano riportato un totale dell’attivo dello stato patrimoniale non inferiore a 4,4 milioni di euro o ricavi delle vendite e delle prestazioni non inferiori a 8,8 milioni.