Fattura elettronica immediata e differita

Fattura elettronica immediata e differita

Dal giorno 01.07.2019, le fatture immediate possono essere emesse entro il 12° giorno dall’effettuazione dell’operazione. Per evitare di intervenire sul tracciato Xml delle e-fatture, l’Agenzia delle Entrate con la circolare n.14/E/2019 ha specificato che la data indicata sul tracciato dovrà essere quella in cui l’operazione si è realizzata e dalla quale decorrono gli obblighi di liquidazione dell’imposta e di registrazione.
In sostanza, sul tracciato Xml delle fatture differite potrà essere riportata, una sola data quale, ad esempio, quella del documento di trasporto ovvero del documento commerciale che attesta l’avvenuta effettuazione di cessione o prestazione; è da tale momento, infatti, che decorrono gli obblighi fiscali di registrazione e liquidazione dell’imposta.
Sulla base della circolare n. 14/E/2019 in tema di fattura differita, in presenza di più documenti che attestano cessioni o prestazioni avvenute nello stesso periodo temporale nei confronti di un medesimo cliente, sul tracciato è possibile indicare la data dell’ultima operazione del mese.