Professionisti iscritti alla Gestione Separata

Professionisti iscritti alla Gestione Separata

La Corte di appello di Palermo, con sentenza 11.07.2019, si contrappone alla in tema di iscrizione alla gestione separata Inps da parte di iscritti a un Albo professionale che oltre all’attività autonoma ne svolgono una come dipendente.
Secondo l’Inps, sono tenuti all’iscrizione nella gestione separata tutti coloro che, pur svolgendo attività iscrivibili ad Albi professionali, non siano tenuti, per tali attività, al versamento del contributo soggettivo presso le relative Casse di previdenza, ovvero abbiano esercitato la facoltà di non versamento/iscrizione, in base alle previsioni dei rispettivi statuti o regolamenti.
Secondo i giudici di merito, invece, la legge ha inteso affermare che non sono tenuti alla gestione separata Inps coloro che, per svolgere la loro attività, devono essere iscritti ad Albi oppure coloro la cui attività non sia priva di collegamento con un ente previdenziale di categoria e ciò in assoluta coerenza con la natura “residuale” della gestione separata, che è volta ad attribuire tutela previdenziale solo a categorie di lavoratori autonomi che ne siano prive. Pertanto, il non assoggettamento dei redditi dei professionisti iscritti a un Albo al versamento del contributo soggettivo rappresenterebbe l’effetto della specifica disciplina previdenziale.