Super e Iper ammortamenti sostituiti da un credito d'imposta per beni strumentali

Super e Iper ammortamenti sostituiti da un credito d'imposta per beni strumentali

Un emendamento approvato all'art. 22 del Ddl. di bilancio 2020 prevedrebbe che super e iper-ammortamenti vengano sostituiti con il diverso meccanismo del credito d'imposta per gli investimenti effettuati nel 2020 (o nel termine "lungo" del 30.6.2021), ridefinendo quindi la disciplina degli incentivi fiscali previsti dal piano "Industria 4.0".
In particolare:
- in luogo dei super-ammortamenti, sarebbe previsto un credito d'imposta pari al 6% del costo, nel limite massimo di costi ammissibili pari a 2 milioni di euro;
- in luogo degli iper-ammortamenti, per i beni di cui all'Allegato A alla L. 232/2016, sarebbe previsto un credito d'imposta pari al 40% per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro e del 20% tra i 2,5 e 10 milioni di euro;
- in luogo della maggiorazione per i beni immateriali, per i beni di cui all'Allegato B alla L. 232/2016, sarebbe riconosciuto un credito d'imposta nella misura del 15% del costo, nel limite massimo di costi ammissibili pari a 700.000,00 euro.