Chiarimenti Moratoria sui finanziamenti

Chiarimenti Moratoria sui finanziamenti

Considerate le numerose richieste pervenute allo Studio in merito all’argomento in oggetto, riteniamo necessario precisare che attualmente risultano in vigore due tipologie di moratoria:

  1. Moratoria Decreto Cura-Italia
  2. Moratoria ABI

Per entrambe le misure è necessario inoltrare apposita richiesta corredata da autocertificazione che attesti di aver subito una riduzione parziale o totale dell’attività a causa delle misure restrittive per il contrasto della diffusione del virus “Covid-19”

  1. Moratoria del Decreto Cura-Italia (art.56)
  • i richiedenti possono essere micro, piccole e medie imprese ma anche professionisti (precisazione pervenuta dal MEF);
  • nel caso in cui la comunicazione soddisfi i requisiti previsti dal Decreto l’Intermediario è tenuto ad accettare la richiesta di moratoria;
  • i richiedenti non devono avere rate scadute da più di 90 giorni dei mutui e leasing oggetto di moratoria;
  • i richiedenti possono richiedere la moratoria anche per finanziamenti che hanno già usufruito di analoga sospensione/allungamento nei 24 mesi precedenti;
  • le comunicazioni possono essere inviate anche via PEC, ovvero qualsiasi modalità che garantisca data certa;
  • gli Istituti di credito/società di leasing non devono compiere alcuna istruttoria;
  • la dilazione delle rate e del piano di rimborso sospeso non deve determinare costi aggiuntivi.
  1.  Moratoria ABI
  • i richiedenti possono essere solo micro, piccole e medie imprese;
  • i richiedenti non devono avere rate scadute da più di 90 giorni dei mutui e leasing oggetto di moratoria;
  • i finanziamenti, oggetto della moratoria, non devono avere già usufruito di analoga sospensione/allungamento nei 24 mesi precedenti;
  • la sospensione può essere richiesta per le quote capitale delle rate sino ad 1 anno per mutui e leasing;
  • l’allungamento può essere richiesto per i mutui sino al 100% della durata residua dell’ammortamento;
  • l’allungamento per il credito a breve termine massimo concesso è concesso al massimo per 270 giorni;
  • gli istituti bancari possono prevedere misure di maggior favore rispetto a quelle previste dall’accordo anche in riferimento ai soggetti che possono avere accesso all’agevolazione;
  • la sospensione e l’allungamento sono soggette ad istruttoria;