Fase 2 dell'emergenza Coronavirus

Fase 2 dell'emergenza Coronavirus

La fase 2 dell’emergenza coronavirus dovrebbe prevedere un programma di progressive riaperture, omogenee su base nazionale, seguendo comunque un piano sanitario che prevede distanziamento sociale e mascherine, un potenziamento dei servizi di prevenzione e Rsa, la presenza di Covid hospital in tutte le Regioni, l’utilizzo di tamponi e test sierologici, nonché teleassistenza e la mappatura dei contagi con la App Immuni.
Dopo le attuali restrizioni, che comunque dureranno fino al 3.05.2020, le attività produttive e commerciali dovranno avere un indice di rischio medio-basso, definito dal documento dell’Inail secondo i seguenti criteri: esposizione al virus, prossimità dei lavoratori e aggregazione, rispetto dei protocolli di sicurezza messi a punto dalle parti sociali (termoscanner, sanificazione degli ambienti, dotazione dei dispositivi di sicurezza).